Archivio | Società RSS feed for this section

Fare la spesa risparmiando senza ingrassare

20 Lug

Alcuni consigli per acquistare nei discount senza rimetterci in ciccia e chili di troppo

Nell’articolo precedente, ho riportato quanto emerso da una ricerca francese e cioè che fare la spesa nei discount aumenta il rischio di sovrappeso e obesità. A quanto pare, vale anche per gli italiani ma, seguente alcuni semplici regole, è possibile fare una spesa di qualità continuando comunque a risparmiare.

Come fare la spesa nei discount risparmiando ed evitando il sovrappeso?
Innanzitutto è indispenabile preparare una lista di ciò che ci serve, prima di uscire di casa, senza lasciarsi sviare da offerte stracciate su cibi poco sani come cioccolata, patatine, merendine, salse, carne e formaggi grassi.
Nella compilazione della lista, inoltre, è di fondamentale importanza non badare solo al prezzo ma bensì alle qualità nutrizionali. Per controllare le qualità nutrizionali degli alimenti basta consultare il sito dell’Istituto nazionale di ricerca per gli alimenti e la nutrizione (www.inran.it).

Quali sono i cibi economi e anti sovrappeso? 

Frutta e verdura
La crisi ne ha fatto crollare il consumo ma si possono comunque acquistare prodotti low cost come le carote, il cui costo si aggira su 1 euro al kg o il cavolo cappuccino anch’esso molto conveniente. 

Carne bianca e olio
Preferire il pollo (magro e facilmente digeribile) alla coppa di maiale (grassa e ipocalorica) e l’olio d’oliva al burro.

Il consiglio in più
Fermarsi a fare la spesa quando si è di fretta e si hanno i minuti contati: il poco tempo a disposizione costringe ad attenersi alla lista della spesa senza cadere in tentazione!

Se fai la spesa al discount, ingrassi di più!

19 Lug

Una recente ricerca francese identifica i supermercati discount come una delle cause di sovrappeso e obesità

Una ricerca francese condotta da un gruppo di psicologi e nutrizionisti sulle abitudini di acquisto di  7000 parigini ha riscontrato che chi frequenta i supermercati discount, riscontra più facilmente problemi di sovrappeso e obesità.

Lo studio è stato pubblicato su Plus ONE e ha messo inoltre in evidenza un altro aspetto fondamentale correlato: il titolo di studio. Pare infatti, che le persone con un livello più basso di istruzione soffrano maggiormente di problemi di peso.

E in Italia, spesa al discount e sovrappeso che relazione hanno?

Secondo la dietologa Diana Scatozza, la teoria francese vale anche per i consumatori italiani – “…l’eccesso di peso, infatti, anche in Italia è più frequente in persone meno informate e con maggiori problemi economici, quelle che, spinte dalla necessità di risparmiare, vanno prevalentemente al discount”.

In numeri:

  • Il 43% degli italiani (uomini e donne) hanno problemi di peso: il 32% sono in sovrappeso, l’11% sono obesi.
  • Il 35% delle donne tra i 20 e i 49 anni e il 49% delle over 50 ha un giro vita che supera gli 88 cm. Una delle conseguenze è un rischio molto più alto di avere problemi al cuore.
  • Se l’indice di massa corporea è superiore a 24,9, è ora di mettersi a dieta.
    Come calcorare l’IMC?
    Dividere il peso (in kg) per il quadrato dell’altezza (in m). Se il numero che si ottiene è superiore a 24.9, è tempo di cambiare il proprio regime alimentare e il proprio stile di vita.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: